Il “gomito del tennista”, più specificamente chiamato epicondilite, è un’infiammazione cronica dell’inserzione prossimale dei muscoli estensori dell’avambraccio.

Colpisce anche altri sportivi e lavoratori che utilizzano in modo  eccessivo il gomito quali   cassieri dei supermercati, carpentieri, muratori, addetti al computer, ecc.

Il sintomo classico è il dolore e indolenzimento localizzato nella regione laterale del gomito, che talvolta arriva fino alla parte radiale dell’avambraccio e si risveglia con i movimenti di prono-supinazione, quelli cioè che vengono utilizzati per esempio per avvitare-svitare, aprire una serratura, una maniglia, ecc.

La diagnosi  è prevalentemente clinica, anche se spesso si eseguono l’ecografia e l’esame radiologico.

È  importante sapere che, accanto alle possibilità terapeutiche della Medicina Occidentale, che comprendono l’ utilizzo di FANS per os o per via transcutanea, infiltrazioni con cortisonici con e  senza anestetici locali o con acido jaluronico,   terapie fisiche antalgiche quali  laserterapia, US, tecarterapia, onde d’urto extracorporee, associate sempre a  fisioterapia con stretching e massoterapia della muscolatura coinvolta, l’utilizzo di tutori che mettano a riposo i tendini dei muscoli coinvolti, può essere presa in considerazione anche la Medicina Tradizionale Cinese, sia per il trattamento della sintomatologia dolorosa già in atto, che per l’effetto preventivo di eventuali recidive tramite il trattamento dello squilibrio energetico che sta alla base del quadro. A ciò si aggiunge, di non minore importanza, l’assenza di controindicazioni e soprattutto di effetti collaterali, e la possibilità di essere una integrazione efficace ai trattamenti della Medicina Occidentale.

Il valore dell’ agopuntura non risiede soltanto nella  sua capacità di ridurre il dolore, ma tramite gli effetti miorilassanti e antinfiammatori  agisce sulle cause delle infiammazioni articolari e tendinee. Il trattamento con agopuntura implica cicli di 6-8 sedute della durata di circa venti minuti.

Pubblicato su Zapping NewsAlessandria ad Aprile 2014

Dott.ssa Giuseppina Di Stefano